Guida alla scelta dei barbecue elettrici da tavolo: modelli, costi, marche

L’estate è sinonimo di serate tra amici, aperitivi all’aria aperta, ma anche di profumo di grigliate. L’intramontabile barbecue, adatto anche ai vegetariani se si sostituisce la carne con le verdure, è un pasto speciale da condividere con le persone che si amano. Vediamo in questa pagina quanti modelli di barbecue esistono in commercio, come orientarsi nella scelta della marca, e quali sono le fasce di prezzo.

Barbecue, quanti modelli esistono

Quando si pensa al barbecue probabilmente la prima cosa che viene in mente è il classico barbecue di una volta, quello che funziona, per intenderci, con la brace. Eppure, soprattutto negli ultimi anni, sono venuti alla luce diversi modelli alternativi. Avete mai sentito parlare di barbecue elettrico? Si tratta di un’ottima soluzione, veloce e pratica. La caratteristica principale di questo tipo di barbecue è che funziona grazie alla corrente elettrica. Questo significa che potrai utilizzarlo solo in presenza di una presa elettrica, ma d’altro canto avrai l’enorme vantaggio di evitare fastidiose operazione di accensione del fuoco, etc.

Insomma, entrambi i modelli, quello a carbonella e quello elettrico, presentano i loro vantaggi e svantaggi. Sta a te capire dove pesa di più l’ago della bilancia! Se accendere il fuoco e creare la carbonella ti porterebbe via troppo tempo, puoi optare per il modello elettrico.

I prezzi e le marche

Vediamo ora quali sono le marche migliori di barbecue elettrici e quanto costano. Diciamo subito che se siete degli appassionati di grigliate e ne organizzate spesso durante l’anno, l’acquisto di un barbecue è sicuramente una buona scelta. In commercio esistono diversi prodotti elettrici che allieteranno le vostre serate e accenderanno l’atmosfera giusta. Tra le marche migliori di barbecue elettrici troviamo:

  • De’ Longhi,
  • Electrolux,
  • Ariete,
  • Tefal,
  • Rowenta.

Abbiamo citato solo alcune tra le marche più conosciute e rinomate nell’ambito della produzione e distribuzione di piccoli o grandi elettrodomestici. Sicuramente vi sono anche altri brand validi, l’importante è scegliere un nome conosciuto e, soprattutto, un modello adatto alle proprie esigenze. Per quanto riguarda i prezzi, ve ne sono per tutte le tasche. Si parte da poche decine di euro, fino ad arrivare anche a qualche centinaia di euro. Ciò che fa oscillare il prezzo è non solo la marca scelta, ma anche i materiali, la presenza di accessori, le dimensioni e le prestazioni del modello.

Cosa verificare prima dell’acquisto

Prima di procedere con la scelta del modello giusto, occorre tenere in considerazione diversi fattori, proprio per evitare un acquisto sbagliato. Oltre al prezzo, alla marca, alla tipologia di prodotto (se elettrico o a carbonella), dovrai chiederti: dove posizionerò il mio barbecue? In un posto all’esterno come, ad esempio, un terrazzo, un balcone o un giardino, oppure in cucina? Ho posto sufficiente per mettere il mio barbecue? Ecco che dovremmo badare, quindi, anche alle dimensioni del prodotto. Non vanno mai sottovalutate, perché spesso capita di sopravvalutare lo spazio in una casa. Prendere le misure, quindi, prima di acquistare. Altra cosa da verificare sono gli accessori.

Non sottovalutate l’importanza degli accessori giusti! Un forchettone e delle pinze per testare la cottura e girare la brace sono necessarie. Un termometro che indica la temperatura potrebbe essere altrettanto importante.

Vantaggi del modello elettrico

Acquistare un barbecue elettrico può essere una vera svolta per chi è amante della grigliata. I vantaggi di un modello elettrico sono svariati. Tanto per cominciare, avrai meno lavoro da fare. Basterà, infatti, inserire il cavo nella presa della corrente, attendere che si arrivi alla temperatura desiderata e il gioco è fatto. Il barbecue sarà pronto per accogliere il cibo da cuocere. Meno lavoro anche per la pulizia e manutenzione. In più, alcuni modelli occupano davvero poco spazio. Spesso questi modelli possiedono anche delle piccole rotelle alla base, molto comode per spostare in tutta sicurezza e tranquillità il barbecue da una parte all’altra del terrazzo o del giardino.

Piccolo, medio o grande?

I modelli di barbecue elettrici esistono sia in forma aperta che chiusa. La maggior parte dei modelli di fascia medio-alta dispone di un piano di appoggio, molto utile per poter poggiare, per l’appunto, i piatti da cuocere oppure per riporre quelli che mano a mano sono stati cotti. Attenzione anche alla scelta delle dimensioni. Se siete una famiglia numerosa oppure se siete soliti invitare diverse persone a cena, sarà meglio optare per un barbecue di dimensioni grandi o medie. La cottura alla griglia si può fare anche in diversi tempi, ovviamente. E, in realtà, è proprio quello che succede nella maggior parte dei casi. Ma non è carino far aspettare gli ospiti. Quindi le pause di cottura andrebbero fatte tra una portata e l’altra.

Valutate quanta quantità di cibo usate cuocere quando fate le grigliate e scegliete, di conseguenza, quali devono essere le dimensioni ideali del vostro nuovo barbecue. Tenete presente che esistono anche modelli che per ottimizzare il tutto, hanno più piani di cottura.

Giornalista per passione e per professione. Mi piace documentarmi sulle tematiche più disparate, con una predilezione per tutto ciò che riguarda l’estetica e la cura della persona.

Back to top
sceltabarbecue.it